Cittadino e pubblici poteri dopo le leggi amministrative di unificazione