La circolazione dei diritti sul corpo e la pluralità delle fonti a tutela della persona