L'associazionismo di Medicina Generale: un fenomeno di innovazione culturale o strutturale?