La claustrofobia tra disagio e malattia mentale: alcune considerazioni psichiatrico-forensi