UNA RARA MUTAZIONE NELLA CONNESSINA 26, RESPONSABILE DI SORDITA’ GRAVE, CONGENITA, NON SINDROMICA, AUTOSOMICA DOMINANTE