Preavviso di rigetto ed atti di conferma: l'errore sta nella premessa