"Andrà tutto..." Come? Una riflessione metodologica