L'infinita vanità del tutto. Sul politico e giuridico nel pensiero di Leopardi