La gioia è nel nostro tempo l’emozione più trascurata; messa in disparte se non addirittura esiliata dall’orizzonte umano. Una condizione che si mostra perfino nel linguaggio dove è quasi del tutto assente e dove sovrabbonda, invece, la parola felicità.L’essere umano sembra essere difatti proteso verso un’idea di felicità sempre più inafferrabile e precaria. Pervaso da sentimenti d’inquietudine e di rabbia, di tristezza, di delusione, di scoramento, vive senza più gioia.La gioia, considerata un’emozione legata al presente, al «qui e ora», a ben guardare ha però carattere progettuale e durata maggiore e, pertanto, natura di sentimento. Gioia che nasce dagli stati interiori del soggetto e che si alimenta delle piccole e grandi cose del quotidiano. Gioia che può farsi «ponte emotivo» utile per attraversare le situazioni critiche dell’esistenza.Che cos’è dunque la gioia? Che posto occupa nel tempo presente?A partire da questi interrogativi, il volume riflette sulla dimensione della gioia nel tempo presente e con lo sguardo rivolto prioritariamente agli aspetti e alle questioni di carattere pedagogico-educativo ad essa legati.

La gioia del movimento: emozioni in azione

Iona, Teresa
2022-01-01

Abstract

La gioia è nel nostro tempo l’emozione più trascurata; messa in disparte se non addirittura esiliata dall’orizzonte umano. Una condizione che si mostra perfino nel linguaggio dove è quasi del tutto assente e dove sovrabbonda, invece, la parola felicità.L’essere umano sembra essere difatti proteso verso un’idea di felicità sempre più inafferrabile e precaria. Pervaso da sentimenti d’inquietudine e di rabbia, di tristezza, di delusione, di scoramento, vive senza più gioia.La gioia, considerata un’emozione legata al presente, al «qui e ora», a ben guardare ha però carattere progettuale e durata maggiore e, pertanto, natura di sentimento. Gioia che nasce dagli stati interiori del soggetto e che si alimenta delle piccole e grandi cose del quotidiano. Gioia che può farsi «ponte emotivo» utile per attraversare le situazioni critiche dell’esistenza.Che cos’è dunque la gioia? Che posto occupa nel tempo presente?A partire da questi interrogativi, il volume riflette sulla dimensione della gioia nel tempo presente e con lo sguardo rivolto prioritariamente agli aspetti e alle questioni di carattere pedagogico-educativo ad essa legati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12317/81306
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact