è rimediabile l'errore di fatto in cui sia incorsa la Cassazione?