Sulla sanzionabilità ex art. 388 cpv. c.p. dell’omessa reintegrazione del lavoratore illegittimamente licenziato