Sull'interpretazione della Convenzione di Bruxelles sulla competenza in controversie di lavoro